Chiama OraCorsi
Gente fa la fila per comprare il gelataio
Ottobre 08, 2016

Scopri le 5 strategie fondamentali per avere la gente che fa la fila per prenotare al tuo ristorante, bar, negozio, salone o altra piccola attività locale

Scopri le 5 strategie fondamentali per avere la gente che fa la fila per prenotare al tuo ristorante, bar, negozio, salone o altra piccola attività locale

Tutti i piccoli imprenditori o titolari di micro imprese mi chiedono se i principi del sistema cattura clienti si può applicare anche nelle micro imprese, bar, ristoranti, saloni, parrucchiere, liberi professionisti ecc…

Finché la terra gira intorno al sole l’unica risposta che do è: “Sì”.

Nella vita tu hai due scelte:
  1. Aspetti davanti la porta del tuo esercizio commerciale o del tuo ristorante fumando una sigaretta e aspettando che entri qualcuno.
  2. Segui attentamente ciò che sto per dirti, perché ci sono tante idee per rilanciare la tua attività anche se è un semplice micro negozio nel centro della città in mezzo ad altri 100.
Il segreto che nessuno ti spiegherà mai se hai una piccola attività, è quello che tu e solo tu devi essere il creatore del tuo sistema cattura clienti.

Detto così non significa nulla, ma scendo adesso nei dettagli per spiegarmi meglio, se sei un negoziante, hai un ristorante o sei un piccolo imprenditore tu ti devi occupare in prima persona di tre cose fondamentali:

  1. Procurare clienti, pazienti,o studenti nuovi in continuazione, cioè senza mai fermarti neanche un minuto.
  2. Fare in modo che quei clienti spendano di più e con più soddisfazione.
  3. Fare in modo che quei clienti ritornino più spesso a comprare.

Adesso se tu sai di fare parte dei piccoli imprenditori che aspettano i clienti e si spaccano il fondo schiena per pagare le rate del muto, le tasse comunali, le bollette e la spazzatura sai che devi fare qualcosa.

Tu hai bisogno di leggere questo mio articolo mentre, diciamo ti prendo un po’ in giro, prima di darti le soluzioni ai tuoi problemi.

Nonnina che inforna il pane nel ristorante don mario

Ristorante da Don Mario O Scacciuni

Esempio tipico di ristorante tipico ragusano “da  Don Mario o Scacciuni”

Mi ricordo da piccolo che in special modo le nonne erano custodi di ricette magiche, sapevano fare piatti incredibilmente buoni, certo non raffinati, ma buoni e genuini.

Mi ricordo che io ero piccolino ed eravamo tutti a casa in campagna, quando lo spirito imprenditoriale di Don Mario si svelava e si cominciava a dire “Nonna Giovanna la mettiamo in cucina a fare le salse, Nonna Maria la mettiamo a fare i dolci e io che sono Don Mario mi metto alla cassa”.

Poi sviolinava la sua infallibile strategia!!!

“Facciamo la cucina genuina della nonna, partiamo subito battendo la concorrenza con i prezzi bassi e trattiamo i clienti come se fossero principi, poi col pasa parola le persone invaderanno il nostro locale e noi diventeremo ricchi”.

Oggi per te, Don Mario u Scacciuni, ho una Terribbile notizia:
  • Se tu hai una cucina fantastica e sai fare il miglior “scacciuni” della provincia
  • Se tu fai lo sconto per battere la concorrenza
  • Se tu dai del lei e fai sentire principi i clienti

Tu stai già fallendo, perchè aprire una qualsiasi attività fa schifo se non hai una strategia di marketing.

Adesso caro “Don Mario” certo non devi prendere a calci i clienti o non devi mettere pomodoro acido nel tuo famoso scaccione, perché quello che voglio dirti non è questo.

Quello che voglio dirti è che per essere la tua, una attività di successo, devi tu essere il responsabile marketing ed il capo vendite della tua micro attività.

Io ho prestato il servizio militare a Roma era il 1988 e mi ricordo che il Mc Donalds aveva aperto da pochissimi mesi la sua prima sede in Piazza di Spagna.

Il locale era sempre strapieno, e la gente faceva file enormi per mangiarsi… cessi orripilanti di panini, (quindi non “il miglior scacciuni della provincia”, ma cibo pessimo).

In più mi ricordo che dovevo andare in bagno ed appena ho chiuso la porta mi sento bussare dalla signora delle pulizie che urlava come una forsennata “ Te vuoi sbrigà che devo lavà er cesso?”, (quindi nessun trattamento da principe, ma trattato a pesci in faccia).

Dai Mammutones altro ristorante Sardo a Monte Mario appena sono entrato, hanno insultato la mia amica, e li è uscito il mio essere animale, solo dopo aver ripreso il cameriere che era finito a terra in mezzo ai funghetti e le salsicce, mi hanno spiegato che era un locale uguale a quello famoso di Trastevere, dove la gente ci va per essere insultata ( quindi i clienti pagano per essere insultati).

A Ragusa Ibla c’è un ristorante di lusso stellato dove si paga anche 200€ a cranio e la gente fa la fila per andarci, Luca Di Montezemolo ha parcheggiato il suo panfilo a Marina di Ragusa per andare a mangiare in questo ristorante.

Adesso tocca solo a te, rimani davanti al tuo negozio a fumarti la sigaretta, torni a bestemmiare, te la prendi con Renzi poi con Prodi, con le fatture dei maghi oppure torni a studiare Marketing e vendita?

Hai due possibilità:
  1. Fai come il topolino nella giostra che corre sempre più forte e rimane sempre fermo in un punto.
  2. Decidi tu della tua vita e passi all’azione.

Presto qui all’ Università Popolare Degli Studi Siciliana potrai frequentare un corso di formazione sul marketing e sulla vendita, per lanciare una nuova attività o rilanciare quella che già hai.

Iscriviti adesso e diventa socio dell’Università Popolare Degli Studi Siciliana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *